L'antica arte della Meditazione

Meditazione

La meditazione è la via privilegiata dello Yoga per accedere alla dimensione interiore di ciascuno di noi: Yoga, parola sanscrita (antica lingua indiana) che significa unione con se stessi a tutti i livelli (fisico, mentale, spirituale) è uno stile di vita, una disciplina, una scienza che ha origini antichissime: i suoi contenuti sono descritti nelle Upanishad, un insieme di testi filosofici indiani composti in lingua sanscrita scritti a partire dal IX-VIII secolo a.C. fino al IV secolo a.C.

Lo yoga è un percorso che porta l’individuo a riconoscere le proprie emozioni e stimola la capacità a saperle gestire e considera l’evoluzione di ciascun individuo un tassello fondamentale per la costruzione di un mondo di armonia. Sri Chinmoy, é solito ricordare nei suoi testi che “fino a che non abbiamo pace in profondità dentro di noi, non possiamo sperare di avere pace nel mondo esteriore. Tu ed io creiamo il mondo con le vibrazioni che offriamo ad esso. Se possiamo invocare la pace e poi offrirla a qualcun altro, vedremo come la pace si espande da una a due persone, e gradualmente al mondo intero. La pace scenderà sul mondo dalla perfezione dei singoli individui. Se tu hai pace, io ho pace, lui ha pace e lei ha pace, allora automaticamente sorgerà la pace universale”.

I centri Sri Chinmoy di tutto il mondo offrono gratuitamente dei seminari di introduzione alla concentrazione e meditazione con l’intento di sensibilizzare ciascun ricercatore ad una maggiore consapevolezza delle propria realtà interiore per vivere una vita più appagante e felice. Infatti, Sri Chinmoy non ritiene necessario ritirarsi dal mondo per ritrovare se stessi, bensì sottolinea l’importanza di accettare la vita così com’è, condividendo con gli altri la propria gioia e ricchezza interiore e sviluppando un amore sincero per il prossimo. Egli, infatti, insegna la “Via del Cuore” cioè invita il ricercatore a rendere la propria mente silenziosa per immergersi nel proprio cuore spirituale, verso livelli sempre più profondi di pace, beatitudine e amore.

Negli ultimi anni si sono moltiplicati studi nelle neuroscienze che testimoniano gli effetti positivi che la meditazione svolge sullo stato psicofisico di colui che la esercita. In tale ambito è stato dimostrato che l’attività della corteccia prefrontrale destra è stimolata dalle emozioni negative come rabbia, paura, rancore, mentre quella prefrontale sinistra è attivata da emozioni positive. Richard Davidson, dell’Università di Wisconsin-Madison ha dimostrato che il rapporto tra queste due attività prefrontali rivela lo stato d’animo prevalente della persona nell’affrontare la quotidianità e che la meditazione può modificare tale struttura neuronale del cervello e, conseguentemente, lo stato d’animo della persona. Tra le ultime, è stato dimostrato come lo yoga, attraverso la pratica della meditazione, migliora il nostro stato emozionale, influendo notevolmente sulla salute fisica. Questo si spiega dal momento che tutte le cellule del nostro corpo sono in ogni momento regolate dal sistema nervoso il quale determina, direttamente o indirettamente, tutte le funzioni, dagli scambi elettrochimici delle sinapsi tra neuroni, alle decisioni della quotidianità: se un individuo coltiva pensieri positivi, elevati, le cellule neuronali ricevono questi stimoli positivi e inviano cellule messaggere in tutto il corpo, aumentano il numero e la qualità delle loro prestazioni. Anche le “cellule soldato”, quelle che individuano gli elementi nocivi presenti nel corpo ed intervengono per combatterli, si rafforzano se sostenute da una mentalità positiva generata da una consapevolezza profonda.

Studi neurologici hanno dimostrato che la meditazione oltre a ridurre lo stress ed aumentare la memoria porta ad un miglioramento nei processi di elaborazione delle informazioni, nonché un rallentamento dei processi di atrofizzazione dovuti all’avanzare dell’età. Altre ricerche hanno sottolineato che “spegnere” il cervello per alcuni momenti è estremamente salutare poiché dà alla mente la possibilità di riposarsi e riorganizzarsi.

Potete contattarci per ogni domanda o per partecipare alle attivitá dei Centri Sri Chinmoy delle varie città d’Italia.